Diversità culturali e formazione internazionale.
flags

Itim Italy

Il primo sito interamente dedicato a chi vuole lavorare con successo e accrescere la propria competitività sul mercato globale, scoprendo tutte le competenze necessarie per comprendere, gestire e collaborare con culture diverse dalla propria.

Un bambino tocca i capelli di Obama: la storia di una foto simbolo

Qualche tempo fa è comparsa sui giornali italiani questa deliziosa immagine di Obama che si china per consentire al bimbo di una persona del suo staff di verificare se i capelli del Presidente siano proprio uguali ai suoi.

Al di là della simpatia che suscita, la foto è interessante come simbolo di un valore che permea la cultura statunitense in generale, e che Hofstede nel suo Modello chiama “Distanza di potere” .

La Distanza di potere misura quanto i membri di una società accettino che il potere nelle istituzioni e nelle organizzazioni sia distribuito in modo diseguale. Questo valore culturale ha un impatto sul comportamento sia di chi ha minor potere sia di chi ha maggior potere all’interno della società.

Le persone che vivono in culture in cui la Distanza di potere è alta accettano che esista un ordine gerarchico in cui ognuno ha una sua posizione, senza esigere ulteriori giustificazioni.

Nelle culture a bassa distanza di potere le persone auspicano che il potere sia distribuito in modo uguale e richiedono giustificazioni all’iniqua distribuzione del potere.

Questa foto è emblematica della cultura americana, a bassa Distanza di potere, in cui un gesto come quello di Obama è naturale, mentre in altre culture non sarebbe nemmeno immaginabile.

La Distanza di potere, alta o bassa, gioca un ruolo fondamentale in tutti i rapporti di lavoro e condiziona, ad esempio, le reciproche aspettative di comportamento tra capo e collaboratori, clienti e fornitori, padri e figli, giovani e anziani.

Tag:, , , ,

Inserito in La bussola interculturale