Diversità culturali e formazione internazionale.
flags

Itim Italy

Il primo sito interamente dedicato a chi vuole lavorare con successo e accrescere la propria competitività sul mercato globale, scoprendo tutte le competenze necessarie per comprendere, gestire e collaborare con culture diverse dalla propria.

Expo Milano 2015: le prime impressioni

Expo Milano 2015 è iniziato da qualche settimana e alle porte di Milano sembra essere sorta una piccola Las Vegas. Ecco un breve viaggio tra i padiglioni che più ci hanno impressionato.

Il contrasto dei primi giorni tra padiglioni ultimati  ed operaia ancora all’opera per ultimarne altri piano piano rimarrà un ricordo e nel tempo rimarrà sicuramente impresso nella mente di tutti il grande successo di questa manifestazione.

Difficile scegliere i padiglioni da citare per eccellenza, sicuramente ognuno di noi avrà i propri preferiti, ma proviamo segnalarvene alcuni che più ci hanno colpito di altri, soprattutto nei particolari.

Uno di questi è sicuramente quello degli Stati Uniti, dove abbiamo apprezzato la passerella in legno di Coney Island ricostruita a Milano dopo essere stata distrutta dall’uragano Sandy. Dagli Stati Uniti ci spostiamo in Messico, dove siamo tutti “Bien Venidos” e dove ci scattano un selfie di ricordo e facciamo un salto geografico molto ampio per passare in Azerbaijan dove sui muri si possono “suonare” con le mani strumenti e pareti in fiore.

Ancora più scenografico quello del Kuwait, dove l’acqua è il tema principale che diventa un’attrazione giocosa come se ci si trovasse all’interno di un parco giochi, mentre in Europa passiamo dall’accoglienza molto giovanile dell’Olanda alla scenografia dell’architetto Cabinet Xtu in Francia.

Ad Expo i Padiglioni nazionali sono 53 in tutti. Quali sono le vostre impressioni?

 

Tag:, , , , , ,

Inserito in Culture del mondo, Primo piano