Diversità culturali e formazione internazionale.
flags

Itim Italy

Il primo sito interamente dedicato a chi vuole lavorare con successo e accrescere la propria competitività sul mercato globale, scoprendo tutte le competenze necessarie per comprendere, gestire e collaborare con culture diverse dalla propria.

Donne al comando: solo il 13,8% è Amministratore Delegato

Secondo i dati emersi da  uno studio condotto da Grant Thornton su oltre 13.000 aziende italiane con fatturato compreso tra 30 e 500 milioni di Euro, le donne che svolgono ruoli di particolare importanza sono un numero esiguo. Vediamo nel dettaglio..

In termini assoluti parliamo di numeri decisamente bassi: solo il 13,8 delle donne occupano il ruolo di Amministratore Delegato all’interno dell’azienda, mentre i membri dei consigli di amministrazione donna sono il 15,2% e addirittura solo il 6,6% è Presidente di CdA.

Se andiamo ad analizzare l’ambito territoriale vediamo che al centro e al sud le donne in CdA sono solamente rispettivamente il 34% ed il 5%, con il Molise in coda con lo 0,04%. Al nord i risultati migliori, con Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte tra le regioni più propense al comando femminile. Parlando invece di quote rosa in azienda tra le regioni con la percentuale più alta di donne in azienda abbiamo l’Umbria, la Toscana, il Friuli Venezia Giulia, le Marche ed il Piemonte.

“Analizzando la distribuzione per dimensione di fatturato – spiega Laura Cuni Berzi, partner RIA Grant Thornton – le donne sono presenti in modo particolare nei consigli di amministrazione di aziende con un fatturato compreso tra 30-100 milioni (che rappresentano circa il 69%): la presenza di quote rosa va mano a mano diminuendo con l’aumentare del fatturato delle aziende”.

Guardando all’estero nella top ten dei Paesi con il più alto di donne in posizioni di top management troviamo soprattutto gli Stati del Nord Est come Russia (con oltre il 39%) e Polonia (34%), mentre stati come Spagna, Francia e Svezia gli ultimi anni sono stati di miglioramento in questo senso, al contrario della Germania dove oltre il 58% delle aziende sono ancora prive di donne al comando.

Come per la Germania anche per l’America Latina i risultati non sono incoraggianti ed addirittura in regressione negli ultimi anni, così come per Indonesia, Cina e Thailandia. Fanalino di coda il Giappone.

Tag:, ,

Inserito in Culture del mondo, Primo piano