Diversità culturali e formazione internazionale.
flags

Itim Italy

Il primo sito interamente dedicato a chi vuole lavorare con successo e accrescere la propria competitività sul mercato globale, scoprendo tutte le competenze necessarie per comprendere, gestire e collaborare con culture diverse dalla propria.

Oscar 2015 e le differenze culturali

L’87ª edizione della cerimonia degli Oscar, tenutasi il 22 febbraio scorso a Los Angeles ha celebrato le differenze culturali quale importante valore aggiunto anche nel mondo del cinema, oltre che nella vita e nel lavoro di tutti i giorni.

Un momento nel quale la multiculturalità è stata protagonista, a partire dalla vittoria dell’italiana Milena Canonero e del francese Alexandre Desplat per passare al vero e proprio trionfo di Birdman che ha consegnato al Messico ed ai suoi talenti ben 4 Oscar, nazione che per due anni consecutivi ha visto assegnarsi il premio Migliore Regia, compreso il fantastico discorso finale del regista Alejandro G. Iñárritu che ha dedicato l’Oscar ai suoi connazionali che “meritano di essere trattati con dignità e rispetto come chi ha costruito “questa incredibile nazione di immigrati”.

Sean Penn ha ironizzato sul suo amico Iñárritu annunciandolo con un “Chi ha dato la Green Card a questo figlio di p*****a?” durante l’apertura della busta che annunciava il vincitore del Miglior Film: facendolo con aria seriosa la battuta non ha colto l’apprezzamento di tutti ma è stato comunque un momento di multiculturarità sicuramente interessante.

Tag:, , ,

Inserito in Culture del mondo, Primo piano