Diversità culturali e formazione internazionale.
flags

Itim Italy

Il primo sito interamente dedicato a chi vuole lavorare con successo e accrescere la propria competitività sul mercato globale, scoprendo tutte le competenze necessarie per comprendere, gestire e collaborare con culture diverse dalla propria.

Donne e lavoro: in Norvegia la maggiore tutela

La Norvegia in pole position in Europa quanto a tutela sul lavoro per le donne. Questo secondo studi e dati pubblicati dall’OCSE in occasione della giornata mondiale della donna, che mostrano quanto nel Nord Europa sia più presente una cultura legata all’aiuto ed al sostegno delle donne sul lavoro, specialmente quando decidono di avere un figlio.

“Nonostante la debole congiuntura economica mondiale – ha dichiarato Angel Gurrìa – Segretario Generale dell’OCSE – la Norvegia è riuscita a proseguire la propria crescita in modo inclusivo, con lo sguardo all’eguaglianza di genere e offrendo ai propri cittadini livelli ammirevoli di benessere sociale ed economico”.

In Norvegia, difatti, le donne dopo una gravidanza possono tornare al lavoro dopo nove settimane dal parto, potendo contare su asili nido e scuole materne adeguate e nelle vicinanze e su compagni che le aiutano in casa nei lavori domestici per ben 3 ore al giorno, quasi il doppio di quanto fanno gli italiani e più di tre volte rispetto ai sudcoreani.

A livello globale, sebbene oltre il 60% dei laureati siano donne, esistono ancora diversità a livello di stipendi, tanto che mediamente il “gentil sesso” guadagna mediamente tra il 16 ed il 21% in meno, anche se a livello di posizioni di alto profilo (management, direzione) si vede una crescita, accentuata in Norvegia grazie all’introduzione nel 2006 di quote rosa che hanno portato questa percentuale al 40%, staccando stati come Germania e Giappone dove rimangono sotto il 5% (l’Italia raggiunge il 7%).

Parità di genere, aumento del Pil. L’OCSE prospetta difatti per i Paesi che arrivino ad una vera parità di genere aumenti di Pil fino al 12% entro il 2030.

Tag:, ,

Inserito in Culture del mondo, Primo piano